Ho fatto delle foto orrende

Ho fatto delle foto orrende

Ho fatto delle foto orrende

  • Posted by ElenaSalvoni
  • Elena Salvoni cantautrice, foto orrende, musica, nuovo disco, perfezione, scatto perfetto

Ho fatto delle foto orrende

Elena Salvoni musica cantautrice perfezione foto orrendeHo fatto delle foto orrende. Non c’era verso di essere rilassata, fare un bel sorriso e ottenere lo scatto perfetto. Ero in un luogo straordinario con la natura piena di tutti i colori dell’autunno. Eppure sentivo mancare tra me e quel luogo un legame. O meglio: ciò che tentavo di fare (le belle foto) mi separava dal resto.

 

Sentirsi tra due mondi

“Mi sento tra due mondi”, ho detto all’amica Polina, la fotografa. “E non trovo niente che mi possa aiutare a collegarli”. E’ proprio quello che succede nella canzone “L’apprendista” del nuovo disco in prossima uscita.

foto orrende Elena Salvoni cantautrice perfezione muiscaDopo svariati tentativi, abbiamo smesso di forzare le cose e ci siamo godute il paesaggio. Finalmente ho capito perchè ero lì… Per rallentare, respirare, gustare, annusare, cogliere.

Siamo persi nella nostra mente

Ho fatto delle foto orrende perchè ero persa nella mente. Come dice Antony De Mello, “Siamo persi nella nostra mente, nelle nostre idee, nei nostri ideali e stiamo sempre a pensare: avanti avanti avanti. E’ come quando le persone sono indaffarate a progettare le vacanze: passano mesi a programmarle, poi arrivano sul posto e sono già in ansia per la programmazione del volo di ritorno. Fanno delle foto e poi vi mostrano le foto in un album, foto di luoghi che non hanno mai visto ma solo fotografato”.

Opportunità nascoste

Quando una cosa non funziona come vorremmo e la forziamo, come un sorriso, mai provato? Il risultato è terribile! Se non funziona può voler dire che forse è il caso di Elena Salvoni musica papera cantaurice perfezionefermare tutto e guardarsi intorno, lasciando che i nostri sensi si risveglino. E’ così che in quel giorno di “foto orrende” siamo finite a giocare nel fiume con una papera e ad assistere al delicato restauro di una statua in una chiesa.

 

Vorremmo in tanti mostrare lo “scatto perfetto” a fine vacanza/giornata per perseguire quell’idea di noi al “riparo” da giudizi, paure e aspettative di ogni genere.

La non perfezione come ricchezza

In questi scatti vedo la non perfezione e cosa dico?: “Mio Dio anche questa sono io!”. Sono fatta di giorni in cui non c’è verso di dare il meglio, o meglio, quell’idea di meglio che mi ero prefissata. In realtà, quel giorno, il meglio di me l’ho dato stando con una  persona cara che si sentiva bene e libera di essere se stessa.

Io, ad un certo punto, anche.

Elena Salvoni cantautrice musica perfezione

Nulla tolgo all’abilità dell’amica Polina che spicca in tutti gli scatti del sito elenasalvoni.it

Buona imperfezione a tutti.

Elena Salvoni cantautrice

 

 

 

 

 

 1